TwitterFacebookGoogle+

Un percorso interattivo per capire la demenza

Roma – Nel mondo ogni 3 secondi viene diagnosticato un nuovo caso di demenza. Nel 2015 circa 46,8 milioni di persone convivevano con una forma di demenza e questa cifra e’ destinata a raddoppiarsi nel 2030 poiche’ in Italia e, in generale nel mondo occidentale, si sta verificando un invecchiamento della popolazione. L’esigenza di saper entrare in relazione e supportare nella vita quotidiana una persona con demenza diventa sempre piu’ importante. L’Associazione InsiemeAte Onlus apre per la prima volta in Italia a tutta la popolazione “Viaggio nel cuore della demenza”, un percorso interattivo nella fragilita’ e nella demenza che nasce con l’obiettivo di far vivere in prima persona, attraverso un percorso esperienziale, le percezioni, il vissuto e le emozioni che la persona con demenza vive quotidianamente. Il percorso dura un’ora e trenta minuti ed e’ composto da 3 fasi: introduzione (10 minuti),esperienza interattiva (20 minuti) e discussione e suggerimenti pratici (1 ora). La dottoressa Marta Zerbinati, Presidente e Responsabile della Formazione dell’Associazione InsiemeAte Onlus, spiega che “durante il percorso interattivo, ideato e gestito da psicologi specializzati nell’invecchiamento, le persone devono svolgere delle simulazioni di situazioni di vita quotidiana (es. accoppiare dei calzini, pagare una bolletta, etc),indossando degli appositi ausili (es. occhiali, cuffie, guanti). La contemporanea esposizione a suoni, rumori, effetti visivi, nello svolgimento delle suddette azioni, dara’ come risultato la sensazione provata dalle persone affette da demenza”. La dottoressa Giorgia Monetti, Responsabile Organizzazione e Sviluppo dell’Associazione InsiemeAte Onlus, afferma: “L’Associazione InsiemeAte Onlus si impegna a diffondere sul territorio nazionale una diversa percezione della demenza e della condizione di fragilita’ per combattere la mancanza di comprensione e conoscenza, che porta chi vive questa condizione alla solitudine e all’isolamento. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.