TwitterFacebookGoogle+

Una chiavetta Usb smarrita ha messo in crisi l'intelligence britannica

Una chiavetta Usb abbandonata può rivelare clamorose sorprese. E’ diventato un caso in Gran Bretagna, e la notizia è stata ripresa anche dai media europei, quello che è capitato a Londra. Qui, ha rivelato il ‘Sunday Mirror’, un uomo ha rinvenuto per caso in strada, nei pressi di Queen’s Park, una chiavetta da 2,5 GB e l’ha aperta spinto dalla curiosità. Ebbene, conteneva 76 file giudicati “sensibili” e connessi alla sicurezza della regina Elisabetta e dell’aeroporto londinese di Heathrow, il più grande aeroscalo d’Europa.

Notizie preziose per i terroristi

I documenti, non criptati, contenevano gli itinerari della regina quando si reca all’aeroporto o vi atterra, quelli generalmente seguiti dagli ospiti di riguardo provenienti dall’estero, le postazioni delle videocamere di sorveglianza, gli orari di pattugliamento di siti ritenuti possibile bersaglio di attacchi terroristici, e poi una mole di informazioni riguardanti la sicurezza di Heathrow, corredati da fotografie e mappe del terminal 5, reputato un ‘bunker’ sotto il profilo della security.

Fonti interpellate dal quotidiano britannico hanno spiegato che il materiale contenuto nella chiavetta, se fosse capitato in cattive mani, avrebbe rappresentato “una grave minaccia in termini di terrorismo o di spionaggio”. Gli investigatori temono inoltre che la documentazione acquisita possa essere finita anche nei meandri del ‘deep web’.

È tuttavia mistero assoluto su chi abbia raccolto la documentazione nella chiavetta, mentre le autorità aeroportuali – pur garantendo che la sicurezza dello scalo non è assolutamente compromessa – hanno avviato una inchiesta interna d’urgenza con l’intento di individuare come siano filtrate le informazioni e se si tratti di qualche elemento interno a Heathrow.

Nessun commento è stato rilasciato da Scotland Yard.

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.