TwitterFacebookGoogle+

Una coppia ha comprato una lussuosissima strada della California per 76mila euro

Il prezzo del mattone a San Francisco è talmente alto che, se trovate l’occasione giusta, vi conviene acquistare un’intera strada, con 120 posti auto, viali alberati, marciapiedi e giardini. Non è uno scherzo, ma quello che è realmente accaduto a una coppia di San Josè, (a 70 chilometri da San Francisco), con un evidente fiuto per gli affari. Con soli 90mila dollari (76.203 euro), Tina Lam e Michael Cheng si sono aggiudicati all’asta Presidio Terrace, la strada più prestigiosa della città, che vanta tra i suoi – ora scioccatissimi – abitanti anche la leader dei democratici Nancy Pelosi e la senatrice Dianne Feinstein. Un ottimo affare soprattutto considerando che un appartamento di medie dimensioni costa oltre un milione di dollari, mentre supera i 5 milioni per le abitazioni che si trovano lungo Presidio Terrace. Il civico 24 è stato venduto da poco per 6,5 milioni di dollari. Mentre “l’eccezionale residenza” al numero 26 è stata acquistata per 14,5 milioni di dollari.

Tutta colpa delle poste 

Dietro l’affare di Tina e Michael, originaria di Hong Kong lei e di Taiwan lui, c’è una storia di fallimento: per anni gli abitanti non hanno pagato la tassa annuale di 14 dollari. Ma com’è possibile considerando che gli abitanti della strada sono ricchissimi e che Presidio Terrace è amministrata (e tutelata) da un associazione di quartiere sin dal 1905? Il motivo lo ha spiegato il legale dell’associazione, Scott Emblidge: “Le tasse sono sempre state inviate all’indirizzo di Kearny Street utilizzato da un amministratore che non lavora più per l’associazione dagli anni ’80”. E così, si legge sul San Francisco Chronicle, “il 30 maggio scorso l’associazione è stata informata del fatto che una tale Hiuyan (Tina) Lam era diventata la proprietaria di tutte le aree in comune della strada”. Sconvolti gli abitanti che non sapevano affatto che la loro strada fosse in vendita. Ma dall’ufficio delle imposte nessuna solidarietà: “Il 95% dei cittadini di San Francisco sa benissimo che deve pagare le tasse, sa come farlo e comunica i cambi di indirizzo”, ha affermato il portavoce dell’ufficio.

“Solo fortuna”. E fiuto per gli affari

“Solo un colpo di fortuna”, ha commentato al Chronicle, Tina che ha fiutato soprattutto l’affare con i 120 posti auto, un una città in cui trovare un parcheggio è come vincere alla lotteria. “Li affitteremo a un prezzo ragionevole. E se gli abitanti di Presidio non saranno interessati li metteremo a disposizione di chi vive nei quartieri limitrofi”. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.