TwitterFacebookGoogle+

Una donna è stata sgozzata al Parco Litta, i punti fermi della vicenda

Una donna di 67 anni è stata trovata sgozzata questa mattina al parco Litta, in zona nord di Milano. Il corpo di Marilena Negri, questo il nome della vittima, è stato ritrovato vicino a una panchina non lontano da uno degli ingressi, e presentava una profonda ferita alla gola. Secondo quanto riporta la Repubblica, la donna, che viveva in zona, in viale Affori, era uscita per portare a passeggio la cagnolina Liz, una beagle che è stata trovata vicina alla sua padrona, legata a un palo. A trovare la donna, che era ancora viva, intorno alle 7.20, è stato un passante. La donna è morta poco dopo, sul vialetto del parco, in un crocevia molto illuminato, a pochi metri da una telecamera del Comune. La polizia, che ha acquisito le immagini, ha fatto sapere che la donna sarebbe stata colpita con un fendente che è affondato di punta, non di taglio. E che sul corpo non sarebbero state trovate altre ferite né segni di colluttazione. Di sicuro c’è che si tratta di omicidio.

Trovata morta una donna che era andata con il suo cane nel parco Villa Litta di #Milano: Indagine per omicidio. Una telecamera potrebbe avere ripreso immagini utili. Appello a testimoni in diretta a #chilhavisto 11:30 @RaiTre pic.twitter.com/VyMg13EX9G

— Chi l’ha visto? (@chilhavistorai3) 23 novembre 2017

La testimonianza

“Era una persona che conduceva una vita normale, curata ma non appariscente, una donna dalla vita limpida”, ha raccontato al Corriere Marilena Negri. “Purtroppo 12 anni fa aveva subito un grave lutto con la morte del marito, un ciclista amatoriale travolto da un’auto a Monza, mentre correva in gruppo”, ha raccontato una vicina di casa. La vittima aveva due figli grandi. La figlia abita con il compagno in un appartamento nello stesso palazzo dove risiedeva la 67enneo.

Trovata morta una donna che era andata con il suo cane nel parco Villa Litta di #Milano: Indagine per omicidio. Una telecamera potrebbe avere ripreso immagini utili. Appello a testimoni in diretta a #chilhavisto 11:30 @RaiTre pic.twitter.com/VyMg13EX9G

— Chi l’ha visto? (@chilhavistorai3) 23 novembre 2017

La giovane è stata avvisata di quanto successo dalla polizia, e a lei è stata affidata Liz, la cagnolina che la madre stava portando a spasso. Giuseppe Lardieri presidente del Municipio 9 commenta: “Siamo preoccupati ma non possiamo dire che il parco non sia sicuro. Di fronte al luogo dove è stata trovata la vittima ci sono le telecamere di sorveglianza i cui video sono già stati acquisiti dalla polizia”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.