TwitterFacebookGoogle+

Undici coltellate dentro il negozio. Cinese uccisa nel Sassarese 

Una commerciante cinese è stata uccisa a coltellate nel suo negozio a Budoni, località turistica della Sardegna orientale in provincia di Sassari. La donna è stata aggredita all’interno del negozio nel quale lavorava ed è stata trovata attorno alle 19.30 riversa sul pavimento, in una pozza di sangue, da un cliente che ha dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione e poi i militari della compagnia di Siniscola e quelli del reparto operativo del comando provinciale di Nuoro. 

Forse un tentativo di rapina

La vittima, residente a Posada, si chiamava Lu Xian Cha, aveva 37 anni ed era mamma di due bambini. E’ stata colpita  con undici coltellate – come riporta il quotidiano locale La Nuova Sardegna – in diverse parti del corpo. La cassa rovesciata e il disordine lasciato fa ipotizzare un tentativo di rapina finito nel sangue, si legge su L’Unione Sarda. Nessuna conferma però arriva dagli inquirenti che, prima di sbilanciarsi in ipotesi, attendono l’esame del cadavere da parte del medco legale.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.