TwitterFacebookGoogle+

Unione gay: mons. Fisichella, Confronto ampio in parlamento

(AGI) – CdV, 15 ott. – “La societa’ quando si trova ad affrontare problematiche di questo genere deve farlo con metodo democratico, con un confronto parlamentare, senza isolare nessuna posizione che non rientri nel common understanding ma possa essere accolta come apporto nella complementarita’”. Il cardinale Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova evangelizzazione risponde cosi’ a una domanda riguardo alle unioni gay. La Chiesa deve avere le porte spalancate verso tutti, quindi anche verso le persone omosessuali, siano essi genitori o figli. Resta confermato il senso della dichiarazione di stima contenuta nella Relatio, “gli omosessuali hanno tanto da offrire” alla comunita’ ecclesiale, nei circoli minori che stanno proponendo emendamenti al testo davvero innovativo letto lunedi’ dal cardinale Peter Erdo.

Una possibile integrazione, ha sottolineato l’arcivescovo Rino Fisichella, relatore di uno dei gruppi di lingua italiana, riguarda una maggiore attenzione ai figli omosessuali di coppie etero e ai figli degli omosessuali. “E’ bene – ha spiegato il presule ai giornalisti – che il tema della omosessualita’ sia affrontato in riferimento alla famiglia. Considerare le famiglie dove ci sono figli e figlie omosessuali, li’ l’atteggiamento della Chiesa deve essere di comprensione e accoglienza”. E ancora di piu’ le porte siano spalancate, ha chiesto Fisichella, “ai figli degli omosessuali: debbono trovare un contesto di accoglienza senza alcuna discriminazione e quindi per loro serve un’accoglienza forse ancora maggiore”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it




Vai all’articolo originale su AGI >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.