TwitterFacebookGoogle+

Unioni civili, si va verso stralcio stepchild

Roma – Un maxiemendamento, senza la stepchild adoption, da votare con la fiducia. E’ questa l’ipotesi, secondo quanto si apprende in ambienti Dem, che al momento viene considerata piu’ “concreta” nel dibattito sulle unioni civili. Domani si parlera’ anche di questo durante l’assemblea del gruppo Pd al Senato che si svolgera’ alle 13 e non piu’ alle 20. Alla riunione per fare il punto sulle unioni civili sara’ presente anche Matteo Renzi.

“Siamo dell’idea che si debba chiudere”, ha assicurato stamane il premier parlando alla stampa estera; “il Pd non ha vinto le ultime elezioni e al Senato” e quindi, ha spiegato, “bisogna avere l’accordo di qualcun altro. C’era una prova d’intesa con il movimento 5 stelle che poi si è tirato indietro, ha cambiato idea e posizione. Oggi il problema è che non si vada avanti da nessuna parte e che il dibattito sia bloccato. Che sia la strada di un emendamento del governo o di un accordo parlamentare dobbiamo dare la certezza che la legge si faccia. Vediamo cosa deciderà il Gruppo del Pd domani in Senato, spero che in qualche giorno di dibattito parlamentare si possa chiudere il dibattito al Senato e poi andare alla Camera. Mancano 49 voti e se si tirano indietro gli altri l’accordo va fatto con altri”, ha concluso.  

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.