TwitterFacebookGoogle+

Uomini vivono di meno perche' piu' a rischio malattie cardiache

(AGI) – Los Angeles, 7 lug. – Le donne vengono comunemente
definite come il “sesso debole”, ma in realta’ a essere piu’
fragili sono proprio gli uomini. Uno studio della University of
Southern California ha dimostrato che gli uomini hanno una vita
piu’ breve delle donne perche’ sono piu’ inclini a sviluppare
malattie cardiache. Sarebbero quest’ultime, infatti, a essere
all’origine della diversa aspettativa di vita fra i due sessi.
Secondo i ricercatori, questo divario sarebbe emerso alla fine
del 20esimo secolo, cioe’ quando le persone tra il 1800 e
l’inizio del 1900 hanno iniziato a beneficiare della
prevenzione delle malattie infettive, di un’alimentazione
migliore e di altri comportamenti positivi per la salute. Lo
studio pero’ ha dimostrato che le donne hanno iniziato a
raccogliere questi benefici sulla longevita’ molto piu’
velocemente. Sulla scia di questa diminuzione di massa della
mortalita’ il gap tra i sessi e’, secondo i ricercatori, dovuto
a un maggior numero di decessi per malattie cardiache tra gli
uomini. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno
esaminato l’aspettativa di vita delle persone nate in 13 paesi
sviluppati tra il 1800 e il 1935. Concentrandosi sulla
mortalita’ negli adulti di eta’ superiore ai 40 anni, gli
studiosi hanno scoperto che nei soggetti nati dopo il 1800, il
tasso di mortalita’ delle donne e’ diminuito del 70 per cento
piu’ velocemente di quello degli uomini. Anche quando i
ricercatori hanno considerato malattie legate al fumo, le
patologie cardiovascolari sembrano essere la causa delle morti
in eccesso degli uomini con un’eta’ superiore ai 40 anni. Ora,
secondo i ricercatori, sarebbero necessari ulteriori studi per
capire se questa disparita’ fra sessi sia dovuta a stili di
vita, alimentazione o esercizio fisico, oppure possa avere
cause genetico e biologiche.

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.