TwitterFacebookGoogle+

Usa 2016: Fbi recupera mail 'private' 'cancellate' da Clinton

(AGI) – Washington, 24 set. – L’Emailgate si aggrava ogni giorno che passa. Oggi l’ultimo sviluppo e’ la conferma che Hillary Clinton ha mentito quando ha sostenuto di aver fatto cancellare le cosiddette oltre 33.000 mail “private” su un totale di oltre 60.000 inviate o ricevute nei 4 anni (2009-2013) in cui e’ stata alla guida del dipartimento di Stato usando un server privato e non quello governativo. L’Fbi le ha infatti recuperate, riferisce l’agenzia Bloomberg, ed i federali le stanno esaminando una per una per verificare se anche tra queste ci siano documenti classificati e top secret come tra le 30.000 definite ufficiali da Clinton e consegnate al dipartimento di Stato. Fonti dell’Fbi hanno riferito che l’esame richiedera’ mesi. Clinton aveva sostenuto di aver cancellato queste mail ma la settimana scorsa il Washington Post aveva rivelato che alla societa’ che gestisce il server privato usato dall’ex first lady non risultava che i database fossero stati azzerati. Il cosiddetto Emailgate, che inizialmente l’ex segretario di Stato, aveva cercato di minimizzare, si e’ rivelato un grosso handicap per la sua candidatura. Dopo averlo ignorato, liquidandolo come bazzecole, ricorrendo all’arma dell’ironia, Clinton ha primo ammesso di aver sbagliato, ma senza chiedere scusa. Dopo poco sono giunte anche le scuse al popolo americano. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.