TwitterFacebookGoogle+

Usa: anniversario delle marce neonaziste a Charlottesville. È stato emergenza

Il governatore della Virginia, Ralph Northam, ha dichiarato lo Stato d’emergenza in vista del primo anniversario delle marce neonaziste a Charlottesville che causarono la morte di una donna e di due poliziotti. Si temono nuove violenze nelle marce organizzate tra il 10 e il 12 agosto a Charlottesville e a Washington. Le proteste a Charlottesville sono divenute un simbolo delle tensioni razziali negli Usa.

Il 12 agosto suprematisti bianchi marciarono per protestare contro la rimozione della statua di Robert E. Lee, il generale che guidava le forze confederate e pro schiavitù nella guerra civile americana. Un manifestante neonazi si scagliò con la sua auto contro una contromarcia antirazzista, uccidendo una donna, Heather Heyer, e ferendo 19 persone. Due poliziotti morirono in un incidente di elicottero mentre intervenivano. Nella piccola cittadina della Virginia sconvolta da quei tragici eventi sono in programma numerose manifestazioni di opposte fazioni tra venerdi’ e domenica della prossima settimana. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.