TwitterFacebookGoogle+

Usa: arabo uccide 4 marinesFbi, "si e' ispirato all'Isis"

(AGI) – Chicago, 17 lug. – Un arabo ha aperto il fuoco in due centri di addestramento militare nel Tennessee e ha ucciso quatro soldati prima di essere a sua volta colpito a morte dalla polizia. Le sparatorie sono avvenute in un centro riservisti della marina e in un centro di addestramento a Chattanooga. L’aggressore, riferisce la Cbs, che cita fonti della polizia, aveva 24 anni, si chiamava Muhammad Youssef Abdulazeez e ha agito da solo.

Non e’ ancora chiaro se si sia trattato di terrorismo o di un atto criminale, ha aggiunto l’Fbi, sottolineando che l’omicida viveva in zona e che potebbe essersi ispirato all’Isis o ad altri gruppi terroristici islamisti. Anche Barack Obama ha confermato che, anche se “ancora non conosciamo tutti i dettagli, sembra che gli attacchi siano opera di una sola persona” Il Pentagono ha confermato la morte dei quattro marines che sono stati uccisi nel primo centro di addestramento, preso di mira dall’uomo che si e’ spostato a bordo di un’auto per raggiungere il secondo centro dove ha ripreso a sparare prima di essere ucciso dalla polizia.

Un “assurdo atto di violenza, un crimine atroce” ha detto il segretario alla Difesa americano, Ash Carter, “i miei pensieri e le mie preghiere, assieme a quelli degli uomini e delle donne del Dipartimento alla Difesa, vanno alle famiglie delle persone morte in questo atroce atto di violenza”, ha affermato Carter, “il dipartimento continuera’ a lavorare con la polizia locale per indagare su questo crimine odioso”. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.