TwitterFacebookGoogle+

Usa, bimbo di 6 anni massacra di botte sorella di 13 giorni

Washington – Nuovo orrore negli Usa. Un bambino di soli 6 anni ha picchiato fino ad ucciderla la sorellina di soli 13 giorni dopo che la madre li aveva lasciati da soli in un pulmino per oltre un’ora e mezza a St Petersburg nella Florida occidentale. La madre, la 62enne Kathleen Marie Steele, e’ stata incriminata con l’accusa di omicidio colposo aggravato e di aver trascurato la neonata causandone la morte. Il giudice ha fissato la cauzione a 100.000 dollari Lo sceriffo della contea di Pinellas, Bob Gualtieri, ha riferito in tribunale che la donna girava per la cittadina senza una meta precisa con i suoi tre figli, F. Di 6 anni, P. di 3, e K., la vittima, di soli 13 giorni. La donna era entrata in un negozio lasciando i tre figli nel pulmino con i finestrini e le portiere chiuse. Dopo che la piccola ha iniziato a piangere il figlio maggiore di 6 anni l’ha tolta dal seggiolino e ha “iniziato a sbatterla ripetutamente avanti ed indietro, buttandola contro il pavimento del van e poi sbattendole la testa contro il soffitto del pulmino, colpendola al volto e causandole gravi ferite”, ha raccontato lo sceriffo aggiungendo che quando la madre e’ tornata dal negozio il piccolo le ha confessato cosa aveva fatto ma imperturbabile la donna ha ripreso a vagare senza meta’ per la cittadina prima di tornare a casa solo dopo 2 ore. A quel punto la bambana era gia’ in condizioni disperata e la donna ha chiesto aiuto ad una vicina che fa l’infermiera, che ha chiamato la polizia. Portata in ospedale e’ stata dichiarata morta. “In tanti anni di servizio non avevo mai visto nulla di simile” ha ammesso sconfortato lo sceriffo Gualtieri. Il fratellino, che ha usato una bambola per spiegare cosa aveva fatto alla sorellina, non sara’ incriminato perche’ “e’ anche lui una vittima” ha aggiunto Gualtieri riferendo che questo e’ stato il triste epilogo di una storia di criminale trascuratezza della madre che abitualmente lasciava i figli abbandonati a se’ stessi. La donna era peraltro apparsa in tv in un reality “I’m Pregnant and 55 years old” (“Sono incinta e ho piu’ di 55 anni”) perche’ aveva avuto la piccola attraverso l’inseminazione artificiale usando il liquido seminale del suo ultimo marito. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.