TwitterFacebookGoogle+

Usa contro Hebollah, ma no a rappresaglie senno' escalation

(AGI) – Washington, 28 gen. – Gli Stati Uniti condannano senza riserve “l’atto di violenza” contro Israele, l’uccisione di due soldati ed il ferimento di 7 ad opera delle milizie sciite libanesi di Hebzollah ma esortano tutte le parti ad astenersi da azioni che potrebbero innescare un’escalation, e quindi, una possibile nuova guerra dopo quella dell’estate del 2006. Questa la posizione di Washington mentre a Gerusalemme e’ in corso un summit tra il premier Benjamin Netanyahu con i vertici della sicurezza per definire ulteriori risposte contro Hebollah. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.