TwitterFacebookGoogle+

Usa, crociata antiomofoba del sindaco di Houston: Controllare i sermoni religiosi

Usa, crociata antiomofoba del sindaco di Houston: Controllare i sermoni religiosiIl Nuovo Testamento potrebbe venire censurato da una commissione politica, negli Stati Uniti? Se la prima risposta che vi viene in mente è assolutamente no, potreste essere costretti a ricredervi. A Houston, in Texas, nella quarta città degli Usa, le autorità cittadine stanno combattendo da mesi una battaglia per ottenere il diritto ad esaminare preventivamente i sermoni religiosi delle varie chiese per escludere il rischio di discriminazioni trans-omofobe.

Il sindaco Annise Parker, lesbica dichiarata, ha già varato in estate alcune misure restrittive in questo senso, ma ora si è vista citare in giudizio dallo studio legale Alliance Defending Freedom (ADF), che rappresenta quattro pastori protestanti della città e giudica i provvedimenti adottati dall’amministrazione eccessivi, indebitamente gravosi, molesti e vessatori.Un esame preventivo dei sermoni rappresenta un ritorno dell’Inquisizione al contrario, spiegano gli avvocati di ADF: la facoltà di commentare i fatti politici e sociali della comunità, non è un reato, ricordano i legali, ma un diritto costituzionalmente garantito dal primo Emendamento.

Per di più, insinuano i legali dei quattro pastori, dietro alla pretesa di combattere l’omofobia si celerebbe l’intenzione di monitorare le posizioni politiche delle varie chiese, censurando eventuali posizioni critiche verso l’amministrazione. Si spera che i consiglieri comunali si comportino come impiegati pubblici e non come membri di un Grande fratello intollerante verso qualsiasi critica. Chiediamo al giudice di porre un freno alla caccia alle streghe che si è scatenata, spiega l’avvocato Erik Stanley, di ADF.

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.