TwitterFacebookGoogle+

Usa: e' guerra Texas-Corte Suprema, dopo nozze gay ora aborto

(AGI) – Washington, 30 giu. – Sta assumendo sempre piu’ i contorni di uno scontro istituzionale quello che vede lo Stato iper-conservatore e repubblicano del Texas contro la Corte Surpema di Washington. Oggi, dopo aver prima deciso che si potranno negare le nozze gay, nonostante la decisione di venerdi’ dei 9 giudici di Washington, stasera e’ stata la Corte Suprema a bloccare temporaneamente la chiusura delle sole nove strutture che praticano gli aborti in Texas. Il blocco degli ambulatori doveva entrare in vigore mercoledi’ ed era stato deciso dal governo del Texas perche’ il loro adeguamento agli standard ospedalieri avrebbe comportato “tasse per milioni di dollari” per consentire le interruzioni di gravidanza. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.