TwitterFacebookGoogle+

Usa, nozze gay sospese in Utah

Coppia gayIn attesa di una nuova sentenza.

La Corte Suprema ha sospeso temporaneamente i matrimoni gay nello Stato dell’ Utah. Lo rendono noto i media americani. La decisione è stata presa in attesa che la Corte d’Appello di Denver, Colorado, si pronunci sulla sentenza del giudice distrettuale che stabilisce l’incostituzionalità del bando delle nozze gay.

Il giudice distrettuale Robert Shelby ha stabilito il 20 dicembre scorso che il divieto ai matrimoni gay nello Utah violava i diritti costituzionali delle coppie dello stesso sesso.

GIÀ SPOSATE 900 COPPIE.
Lo stato dello Utah, a maggioranza mormona, ha chiesto l’intervento della Corte Suprema per sospendere le nozze gay divenute di fatto legali dopo la sentenza del giudice Shelby. La Corte Suprema ha quindi stabilito il 6 gennaio la sospensione temporanea dei matrimoni gay in attesa che la corte d’appello del decimo Circuito scelga se mantenere o meno la decisione di Shelby. Dalla sentenza del 20 dicembre, circa 900 coppie si sono sposate in Utah, stato che ha modificato la propria costituzione nel 2004 per vietare i matrimoni gay.

Lunedì, 06 Gennaio 2014

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.