TwitterFacebookGoogle+

Usa: polizia uccide afroamericano in sedia a rotelle nel Delaware

(AGI) – Washington, 25 set. – Un afroamericano di 28 anni in sedia a rotelle e’ stato ucciso mercoledi’ sera a colpi di pistola dalla polizia a Wilmington, nel Delaware, negli Usa. La scena e’ stata ripresa da un passante in un video pubblicato sulla rete. L’uomo si chiamava Jeremy McDole. Sull’accaduto, come riferisce il quotidiano Guardian, ha aperto un’inchiesta il Dipartimento di Giustizia del Delaware. Secondo una prima ricostruzione, la polizia era accorsa in seguito a una chiamata al 911 – il numero di emergenza – in cui qualcuno sosteneva che il 28enne si fosse sparato. Nel filmato pubblicato online si vede un poliziotto – arma in pugno – che si avvicina cautamente all’uomo in sedia a rotelle, lungo la strada, e gli grida di alzare le mani e lasciare la pistola. Quindi si sente il rumore di uno sparo e qualcuno afferma che McDole e’ stato colpito e sanguina. Arrivano altri agenti mentre si vede chiaramente il 28enne che cerca, invano, di muoversi dalla sedia a rotelle e si tocca i jeans. Poi si sente una raffica di colpi di arma da fuoco e le urla delle persone presenti. Il fatto e’ accaduto alle 3 di notte non lontano dalla casa di cura dove abitava McDole, paralizzato dall’eta’ di 18 anni a causa di una sparo. La polizia ha affermato di aver trovato una pistola calibro 38 vicino al cadavere dell’afroamericano e insiste nell’affermare che il 28enne fosse armato. “E’ stata un’esecuzione”, ha invece accusato lo zio di McDole, Eugene Smith, accorso sulla scena subito dopo l’incidente assieme a una ventina di persone. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.