TwitterFacebookGoogle+

Usa: si è dimesso il ministro dell'Ambiente Scott Pruitt

Scott Pruitt, il capo dell’Epa (Environmental Protection Agency) ha rassegnato le sue dimissioni dopo mesi di scandali sulle sue spese a carico dei contribuenti e la gestione dell’agenzia Usa per la tutela dall’ambiente.

…on Monday assume duties as the acting Administrator of the EPA. I have no doubt that Andy will continue on with our great and lasting EPA agenda. We have made tremendous progress and the future of the EPA is very bright!

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 5 luglio 2018

Lo ha annunciato via Twitter il presidente Donald Trump, comunicando di aver accettato le dimissioni. Le funzioni di Pruitt, che era contrario all’accordo di Parigi sul clima, saranno assunte dal suo vice Andrew Wheeler. Oggetto di almeno dodici indagini, Pruitt era sotto inchiesta, tra le altre cose, per aver aggirato la Casa Bianca al fine di garantire sostanziosi incrementi salariali a due membri di lunga data del suo staff.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.