TwitterFacebookGoogle+

Vaccini, Cassazione conferma: non c'è nesso con autismo, no a risarcimento

Ancora un ‘no’ della Cassazione a una richiesta di indennizzo, avanzata dal padre di un ragazzo con disturbi autistici, per presunti danni derivanti da vaccini. “Non è configurabile”, osserva la Corte, un “nesso causale” tra la malattia e la vaccinazione.I giudici di ‘Palazzaccio’ hanno così rigettato il ricorso del genitore, il quale sosteneva che la patologia del figlio fosse stata una conseguenza della vaccinazione obbligatoria (pentavalente contro difterite, tetano, pertosse, poliomielite e haemophilus influenzae di tipo b, più un vaccino anti-epatite b), somministrata nel 2001. Anche i giudici di merito (tribunale e Corte d’appello di Napoli) avevano respinto l’istanza del papà.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.