TwitterFacebookGoogle+

Vandali contro la tomba di Junipero Serra, canonizzato dal Papa

(AGI) – Washington, 28 set. – Appena qualche giorno dopo che papa Francesco, durante il suo viaggio in Usa, ha proclamato santo padre Junipero Serra, la sua tomba nella missione di Carmel, in California, e’ stata vandalizzata da sconosciuti. La tomba del cimitero nel quale e’ sepolto il santo, ma anche l’esterno della stessa basilica della missione, sono state macchiate di pittura e sono state abbattute alcune statue. Si una delle lapidi e’ apparsa la scritta ‘Santo del genocidio’. Junipero Serra, il primo santo ispanico degli Stati Uniti e’ stato canonizzato dal papa lo scorso mercoledi’ in una cerimonia dinanzi a migliaia di persone a Washington, durante la quale il ponetfice ha ribaltato la ricostruzione storica della figura del controverso evangelizzatore della California, accusato di atti britali di repressione verso gli indigeni. La canonizzazione di Serra era stata criticata da alcuni settori, che gia’ dopo la beatificazione del missionario francescano, nel 1988, avevano denunciato che nelle missioni da lui fondate, dove furono convertiti migliaia di indios, c’erano stati maltrattamenti e abusi. Il sergente Luke Powell, della polizia di Carmel, ha reso noto che l’accaduto e’ investigato come un “reato d’odio”, categoeia nella quale rientrano i delitti a sfondo razzista e di discriminazione religiosa. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.