TwitterFacebookGoogle+

Vaticano, Papa Francesco e Bisignani: “Nuovo scandalo sessuale in arrivo, ora trema il Pontefice”

In Vaticano sta per esplodere un nuovo, drammatico scandalo sessuale. La voce, molto ben informata, è quella di Luigi Bisignani che sul Tempo annuncia “il gesto clamoroso” che sta per prendere Papa Francesco: l’istituzione di un moderator curiae, un super direttore generale del personale che dovrà assumere informazioni su ogni nuova nomina tramite la Gendarmeria Vaticana.

A inquietare il Pontefice, evidentemente, sono i segreti e i lati oscuri di tanti suoi collaboratori sulla cui moralità, fino a oggi, garantiva il Sostituto della Segreteria avvalendosi delle informazioni fornite dal movimento dei Focolari, “inseriti negli ultimi 30 anni in tutti i gangli importanti d’Oltretevere”, fa notare Bisignani.

L’accelerazione di Bergoglio sarebbe legata alla condanna a 14 anni per possesso di materiale pedopornografico di monsignor Pietro Amenta. E ci sono anche “due inchieste riguardanti prelati omosessuali supposti pedofili”, scrive Bisignani, “in corso di istruzione rigorosa e segreta” che riguarderebbero, tra l’altro “una personalità molto vicina al Papa e molto apprezzata e conosciuta nel mondo dei media e della cultura, frequentatore, secondo alcune indiscrezioni non confermate, di un appartamento attenzionato nei pressi di via della Scrofa a Roma”.

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13312665/vaticano-papa-francesco-biginani-scandalo-sessuale-pedofilia-pornografia-big-molto-vicino-pontefice.html#.WpKxTUJv4Wk.facebook

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.