TwitterFacebookGoogle+

Venezia Cinema, è il giorno di Wenders, Fassbender e Muccino

Venezia – Il regista Wim Wenders, la star Michael Fassbender e il debutto alla Mostra del Cinema di Gabriele Muccino. Sono questi alcuni degli appuntamenti  di oggi al Lido di Venezia per la 73esima edizione della kermesse organizzata dalla Biennale.

E’ in gara il film di Wenders ‘Les Beaux Jours D’Aranjuez’, mentre Michael Fassbender è il protagonista in ‘The light between oceans’ di Derek Cianfrance. Ma oggi è anche la giornata dell’italiano Gabriele Muccino che presenta, nella sezione Cinema nel Giardino, la commedia ‘L’estate addosso’.

La 73esima edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e’ “davvero straordinaria” e “basta leggere la stampa internazionale di oggi e dei giorni scorsi per capire la centralità conquistata e confermata” dalla kermesse. A dirlo, in occasione della presentazione di ‘Cinema2Day’, il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini. “C’e’ di che essere davvero orgogliosi”, ha aggiunto. 

No al ‘numero’ chiuso, si a una regolamentazione che difenda Venezia da un turismo mordi e fuggi e da flussi ingestibili di persone. A dirlo, a margine della presentazione di ‘Cinema2day’ Dario Franceschini, secondo cui non si possono immaginare citta’ “a numero chiuso, perche’ le citta’ devono vivere”. Una circostanza vera “soprattutto in citta’ come Venezia che non e’ solo per turisti ma una citta’ che vive. Si possono immaginare forme di regolamentazione degli accessi”, ha aggiunto. “Stiamo facendo un lavoro sul settore strategico del turismo – ha sottolineato – che punta a cambiare il modello di turismo internazionale che arriva in Italia: non il turismo mordi e fuggi che non consuma, che passa senza nemmeno lasciare ricchezza dove passa, ma un turismo che punti sull’eccellenza che rispetti la fragilita’ dei nostri luoghi dell’arte, un turismo sostenibile compatibile con la bellezza delle citta’ italiane”, ha detto.

Il dramma della Siria apre le Giornate degli autori con ‘The war show’

LA SERATA DI IERI – Parata di star ieri sera sul red carpet per la serata di apertura della Mostra. Ad aprire le danze la madrina, l’attrice italiana Sonia Bergamasco che per l’occasione indossava un elegante abito di Armani rosa pallido, e a chiuderle è stata Emma Stone, protagonista di ‘La la Land’, dove recita assieme all’assente Ryan Goslin nel musical diretto da Damien Chazelle che ha aperto la kermesse in sala Grande. L’attrice americana, in un elegante abito sfrangiato di strass, ha ritardato lo stretto cronoprogromma messo a punto dal cerimoniale, dedicando molto tempo ai fans fra autografi e selfie.

Sul tappeto rosso anche Kim Rossi Stuart, presente come regista ma anche alla guida della giuria per l’opera prima, il regista Kim ki Duk accompagnato dal figlio, Chiara Mastroianni in abito nero di velluto con corpetto di strass, Laurie Anderson in verde. Ad attirare l’attenzione dei paparazzi la passerella, in un elegante abito cortofirmato Jean-Paul Gaultier per OVS, di Bianca Balti.  Non sono mancati gli abitué, come Marina Ripa di Meana e Daniela Santanchè, o le bellezze straniere come l’ungherese Barbara Palin. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.