TwitterFacebookGoogle+

Venezuela, prove di dialogo dopo l'udienza di Maduro dal Papa

Caracas – Prove di dialogo tra governo e opposizione in Venezuela, dopo l’udienza privata accordata da Papa Francesco al presidente Nicolas Maduro. Dopo l’incontro in Vaticano, è trapelata la notizia di un contatto, il primo in due anni e mezzo di crisi, tra rappresentanti del governo e dell’opposizione, in vista dell’avvio di colloqui formali che, secondo quanto annunciato dal nunzio apostolico in Argentina Emil Paul Tscherrig, partirebbero il 30 ottobre sull’isola Margarita nel nord del Paese.

Ma l’ex candidato alla presidenza Henrique Capriles, uno dei leader dell’opposizione che accusa l’erede di Hugo Chavez di golpismo per aver impedito un referendum di fatto sulla sua figura, ha smentito la notizia dell’avvio dei colloqui formali. “Quale dialogo? In Venezuela non è stato avviato alcun dialogo. Pretendono (il governo, ndr) di usare la buona fede di Papa Francesco, la buona fede del nunzio Tscherrig, per dire che qui non è successo nulla. Una riunione a Margherita non è stata mai programmata se non in televisione”, ha precisato Capriles.

Anche Volontà Popolare, il partito del dirigente dell’opposizione Leopoldo Lopez, attualmente in carcere, ha commentato che “non ci sono le condizioni. La coalizione Tavolo dell’Unità democratica (MUD), di cui fanno parte lo stesso Capriles e Volontà Popolare, ha poi diffuso un comunicato in cui ha dettato le condizioni per avviare il dialogo. “Qualsiasi processo – si legge – ha quattro obiettivi fondamentali: rispetto del diritto al voto, liberta’ per i prigionieri politici e ritorno degli esiliati, considerazione per le vittime della crisi umanitaria e rispetto dell’autonomia dei poteri”. Il MUD, che ha definito “un trionfo la presenza del vaticano nel conflitto venezuelano”, ha comunque precisato che “ogni processo di dialogo politico dovra’ tenersi a Caracas, davanti all’opinione pubblica”.

Ieri Papa Francesco ha ricevuto, in forma privata, il presidente venezuelano Nicolas Maduro Moros. “L’incontro – ha spiegato il portavoce vaticano Greg Burke – è avvenuto nel quadro della preoccupante situazione di crisi politica, sociale ed economica che il Paese sta attraversando e che si ripercuote pesantemente sulla vita quotidiana dell’intera popolazione”. Il Papa -ha aggiunto Burke – ha invitato a intraprendere con coraggio la via del dialogo sincero e costruttivo, per alleviare le sofferenze della gente, dei poveri in primo luogo, e promuovere un clima di rinnovata coesione sociale, che permetta di guardare con speranza al futuro della Nazione”. Da parte sua Maduro, attraverso i canali dlla tv pubblica, ha ringraziato il pontefice “per tutto il sostegno per porre definitivamente fine alla crisi e avviare un tavolo di dialogo tra le diverse fazioni dell’opposizione e il governo legittimo e bolivariano da me presidenuto”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.