TwitterFacebookGoogle+

Verso accordo Italia-Olanda su seggio a consiglio sicurezza Onu

Bruxelles – Per il seggio non permanente nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, Italia e Paesi Bassi starebbero per raggiungere un accordo. E’ quanto si apprende da fonti europee: l’accordo, che prevede di condividere il seggio un anno per ogni paese, sarebbe maturato durante la cena del vertice dei capi di Stato e di governo Ue in corso a Bruxelles, fra il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il suo omologo olandese Mark Rutte.

Secondo le fonti, Renzi avrebbe proposto l’accordo perché l’Italia sarebbe particolarmente interessata al 2017, quando avrà la presidenza del G7, mentre a Rutte andrebbe bene avere il seggio l’anno successivo, nel 2018. Voti alla mano, l’Italia stava recuperando voto dopo voto e la sensazione della delegazione italiana a New York era che probabilmente alla fine l’Italia avrebbe vinto ma solo dopo giorni e giorni.

A New York, per la quinta volta consecutiva, l’Italia assieme all’Olanda non ha raggiunto il quorum per il seggio non permanente del Consiglio di Sicurezza dell’Onu. Entrambi i paesi hanno ottenuto 95 voti, mentre ne erano necessari 128. La seduta è sospesa. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.