TwitterFacebookGoogle+

Vescovi Uruguay: una linea telefonica per le denunce e massimo rigore nei casi di abuso su minori commessi da sacerdoti

La Conferenza episcopale dell’Uruguay (Ceu), al termine della propria assemblea plenaria che si è tenuta a Florida, ha emesso martedì scorso un comunicato nel quale prende posizione in merito al tema degli abusi su minori da parte di sacerdoti e consacrati, annunciando l’apertura di una linea telefonica (ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì) per ricevere eventuali denunce e l’imminente creazione di una Commissione per la prevenzione degli abusi nella Chiesa uruguaiana, dopo un incontro con un analogo organo creato dalla Chiesa cilena. I vescovi ricordando che da quattro anni prestano una speciale attenzione al tema, concretizzatasi con l’elaborazione di un Protocollo d’azione elaborato anche con l’aiuto di esperti e professionisti.
“Chiediamo perdono – si legge nella nota – alle persone che hanno sofferto abusi da parte di alcuni sacerdoti o religiosi nel nostro Paese”. Confermata la disponibilità, “di fronte a casi di persone coinvolte, a riceverle, ascoltarle e accompagnarle, e al tempo stesso indagando e procedendo con rigore, in conformità al Protocollo. Al tempo stesso, manifestiamo la nostra totale disponibilità a collaborare con gli organi giudiziari”.

http://agensir.it/quotidiano/2016/4/14/vescovi-uruguay-una-linea-telefonica-per-le-denunce-e-massimo-rigore-nei-casi-di-abuso-su-minori-commessi-da-sacerdoti/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.