TwitterFacebookGoogle+

Via libera a Fbi per e-mail collegate alla Clinton

Washington – L’Fbi ha ottenuto il mandato che gli consentirà di esaminare le e-mail trovate nel portatile di Anthony Weiner. Il ‘via libera’ era necessario perché il ritrovamento dell’enorme mole di e-mail (si parla di circa 650mila) sul laptop dell’ex marito di Huma Abedin, ‘braccio destro’ di Hillary Clinton, era avvenuto nell’ambito dell’inchiesta sulle comuncazioni a sfondo sessuale dell’ex deputato con una minorenne. Il portatile era utilizzato tanto da Weiner che da Huma; e gli uomini dell’Fbi avrebbero trovato migliaia di messaggi di posta elettronica della Abedin verso la Clinton, che potenzialmente potrebbero essere collegati al loro lavoro al Dipartimento di Stato.

Gli agenti dovranno analizzare questo nuovo blocco di messaggi per capire se dal server privato della Clinton siano state mandate informazioni classificate. L’ex segretario di Stato è gia stata indagata quando si era scoperto che aveva utilizzato un server privato per far transitare informazioni classificate, all’epoca in cui era a capo della diplomazia americana; ma dopo mesi di analisi, l’Fbi aveva concluso la scorsa estate che, pur essendosi comportata in maniera estremamente “irresponsabile”, non aveva commesso alcun reato. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.