TwitterFacebookGoogle+

Vicenza. Dottoressa nega la pillola del giorno dopo: “Sono obiettrice”

Vicenza. Dottoressa nega la pillola del giorno dopo: “Sono obiettrice”Redazione– Pochi giorni fa era stata un’infermiera di Voghera a finire su tutti i giornali per il suo rifiuto a prescrivere la pillola del giorno dopo a due ragazze. Oggi tocca invece ad una dottoressa che opera in un ospedale del vicentino.

A renderlo noto è stato il Giornale di Vicenza, che spiega come una coppia di fidanzati, dopo aver avuto un rapporto sessuale non protetto, si sono rivolti al pronto soccorso per farsi prescrivere il farmaco contraccettivo.

Qui, il medico in servizio ha rifiutato categoricamente di scrivere l’impegnativa, sostenendo di essere un’obiettrice di coscienza. I due fidanzati hanno anche tentato di ricordare alla dottoressa come una sentenza del Tar del Lazio abbia stabilito che il medicinale richiesto è contraccettivo e non abortivo, ma non vi è stato niente da fare. A quel punto, hanno deciso di abbandonare l’ospedale e rivolgersi alla guardia medica, che ha esaudito la loro richiesta.

-12 ottobre 2014-

Share Button

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.