TwitterFacebookGoogle+

Violante Placido, sono Viola sul palco e operaia sul set

Pesaro – Violante Placido ospite alla Mostra del nuovo cinema di Pesaro. Ma non e’ l’attrice, figlia di Michele Placido e Simonetta Stefanelli, bensi’ il suo alter ego musicale, Viola, che debutta nel dopo-festival pesarese, prima data della tournee estiva in cui presentera’ il suo secondo disco, ‘Sheepwol’. Viola-Violante racconta all’Agi le origini di una passione, quella per la musica, nata dai cinque zii giovanissimi (fratelli della mamma) e maturata negli anni fino a diventare una necessita’ intima. “Ho imparato a suonare la chitarra e ho iniziato a scrivere canzoni – dice Violante Placido ‘alias’ Viola -. Per me era un modo di esprimermi liberamente, per scoprire me stessa anche attraverso l’inconscio e i sogni”.

Accompagnata dal figlio Vasco di 2 anni e mezzo (da Vasco de Gama, “perche’ mi piace viaggiare e vorrei che lui avesse la mia stessa curiosita’”),Violante abbandona per un attimo la veste di cantautrice e torna ad indossare quella dell’attrice. Nel suo ultimo film, infatti, ‘7 minuti di papa’ Michele Placido, e’ una delle 11 operaie (tra loro anche Ambra Angiolini, Cristiana Capotondi e Fiorella Mannoia) di una fabbrica: “E’ un film tosto, esplosivo, denso, ricco di sfaccettature – racconta – dove noi ci presentiamo senza trucco per essere piu’ vicine al pubblico e rendere ancor piu’ credibile la storia. Non posso dire altro, solo che speriamo possa andare in qualche grande festival”. Questa sera, dopo mezzanotte, Violante rivestira’ i panni di Viola per presentare i brani del suo secondo disco, tra cui anche ‘Hey sister’, candidato ai Nastri d’Argento come miglior canzone per il film ‘Cose cattive’ di Simone Gandolfo che il collega e produttore Luca Argentero le aveva chiesto di scrivere. “Riuscire a cantare in un festival dove si racconta il cinema sembra il modo migliore per unire due mondi fantastici, due grandi forme d’espressione artistica – spiega ancora l’attrice-cantante -. Lo faccio stasera a Pesaro e lo faro’ di nuovo al Magna Graecia Film Festival, una grande gioia”.

Domani alla Mostra del cinema di Pesaro e’ atteso il cortometraggio di Monica Stambrini ‘Queen Kong’ che sta creando polemiche per il suo contenuto esplicitamente pornografico: fa parte del progetto ‘Le ragazze del porno’ e vedra’ calare a Pesaro anche la protagonista del film, la pornostar Valentina Nappi. Violante Placido, che per Sky ha interpretato la protagonista della serie tv dedicata a Moana Pozzi, confessa di non capire le critiche mosse da alcuni ambienti politici e sociali e si dice incuriosita dal cosiddetto “porno d’autore”. In quanto al suo rapporto con la nudita’ sul set, l’attrice ammette che prima di spogliarsi ci deve “lavorare parecchio”. “Prima di affrontare questo passo devo convincermi che sia necessario – spiega – devo capirlo e rendermi conto che sia un atto necessario a raccontarlo. Non voglio essere strumentalizzata. Quando ho interpretato Moana – aggiunge – ero entrata nel suo mondo, nella sua testa e cercavo di raccontare la donna oltre il porno, una persona che viveva la sua sessualita’ in maniera virile”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.