TwitterFacebookGoogle+

Violentava la moglie sessantenne minacciandola con una pistola

(AGI) – Ragusa, 31 gen. – Armato di pistola violentava la moglie. Un uomo di 66 anni, di Vittoria (Ragusa), e’ stato arrestato dalla polizia per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale con la minaccia di una pistola. La vittima, 61 anni, aveva denunciato l’inferno in cui viveva. Un matrimonio durato 45 anni con i tre figli adulti che via via hanno abbandonato il padre, ponendosi a protezione della mamma, come accaduto pochi giorni fa, quando allarmatissimi si sono presentati al commissariato dopo che avevano visto il padre uscire da casa con la precisa intenzione di ammazzare la moglie. La donna non viveva piu’ col coniuge da parecchio tempo. L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore Monica Monego si e’ protratta per lunghi mesi e il gip Claudio Maggioni ha accolto la richiesta di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere. Nel corso del tempo l’uomo ha tentato di aggredire la moglie all’uscita del posto di lavoro, inviato sms coi quali chiedeva i soldi del mantenimento, minacciava di bruciare i mobili e la offendeva pesantemente davanti a tutti. La donna da quando si era accorta che il marito aveva relazioni extraconiugali con romene aveva deciso di non avere piu’ rapporti sessuali con lui, ma questi la obbligava, minacciandola con una pistola che deteneva illegalmente, incurante delle resistenze e del fatto che nella stanza accanto dormisse la figlia 21enne, a sua volta presa a schiaffi, pugni e calci perche’ aveva difeso la madre. L’uomo e’ stato condotto nel carcere di Ragusa. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.