TwitterFacebookGoogle+

Violenza e religione: ecco i 6 gruppi estremisti cristiani di cui nessuno ha sentito parlare

di  

Il leader e fondatore dell’LRA, Joseph Kony Reuters –

L’estremismo non è una prerogativa dell’Islam. È da questa premessa che è possibile partire per analizzare lo studio effettuato dal SPLC (Southern Poverty Law Center), un’organizzazione americana che, tra le altre cose, è specializzata nell’individuazione dei cosiddetti gruppi d’odio, ovvero quelle aggregazioni che propagandano idee di odio razziale o religioso. Secondo un rapporto stilato proprio dal SPLC, nell’arco di tempo che va dall’aprile del 2009 al febbraio 2015 sul territorio americano sempre più persone sono morte per colpa del fanatismo cristiano, piuttosto che per quello jihadista.

Secondo la ricerca, l’estremismo islamico è si pericolso ma talvolta viene esaltato proprio perché appartenente a una cultura diversa. Per esempio, tutti ricorderanno l’attentato alle Torri Gemelle di New York dell’11 settembre 2001, ma quello che molti non sanno è che il secondo attentato più violento della storia americana è avvenuto il 19 aprile 1995 a Oklahoma City, per mano di Timothy McVeigh, ex militare, che pianificò un attentato in cui persero la vita 168 persone e altre 800 rimasero ferite. Le motivazioni, secondo quanto dichiarato dallo stesso McVeigh, sono da ricercare nella condotta del governo americano, a sua detta “sempre più ostile e quindi meritevole di un’azione strategicamente equivalente a quelle operate dagli stessi Stati Uniti contro edifici del governo serbo, iracheno o di altre nazioni”.

Il presidente americano Barack Obama, secondo l’SPLC, dovrebbe pertanto concentrarsi in egual misura sulle minacce provenienti dal mondo islamico e su quelle derivanti dall’emisfero cristiano.

Di seguito un breve elenco dei 6 gruppi cristiani estremisti che, negli ultimi anni, hanno dimostrato tutta la propria violenza:

1. The Army of God

L’Esercito di Dio è un’organizzazione cristiana violenta che si batte da anni contro la pratica dell’aborto. I primi documenti che testimoniano la sua costituzione risalgono al 1982, quando tre uomini del gruppo rapirono Hector Zevallos, un medico abortista, e sua moglie, Rosalee Jean. Gli ostaggi vennero in seguito rilasciati, ma l’episodio fu l’inizio della campagna di terrore e violenza di cui si rese protagonista il gruppo. L’AOG balzò agli onori della cronaca anche tre anni più tardi, quando rivendicò di aver piazzato alcune bombe in sette cliniche abortiste in Maryland, Virginia e Washington DC. Da allora, tra attentati, omicidi e minacce, l’attività fondamentalista del gruppo si è concretizzata anche in atti di folle violenza nei confronti degli omosessuali. Una campagna che ha avuto il culmine nel 1997, quando l’AOG ha fatto esplodere una bomba in un bar per donne lesbiche ad Atlanta.

2. Eastern Lightning (o Chiesa del Dio Onnipotente)

L’EL è una setta cristiana cinese nata nel 1990 nella provincia di Henan, in Cina. Conosciuta anche come Chiesa del Dio Onnipotente o Chiesa del Regno del Vangelo, propaganda idee apocalittiche tra i seguaci, sostenendo che la fine del mondo sia ormai prossima e che, prima di quel momento, bisognerà aver ucciso il maggior numero di demoni. Nonostante le visioni tradizionaliste del cristianesimo, che fonda il suo credo sulla figura dell’uomo, l’EL sostiene che Gesù Cristo tornerà sulla terra sotto forma di una donna cinese. Una visione particolare che, però, non li limita nel praticare violenza nei confronti del sesso femminile: nel maggio del 2014, infatti, alcuni membri della setta hanno picchiato a morte una donna di 37 anni solo perché si era rifiutata di dar loro il numero di telefono. Alcuni seguaci del gruppo, condannati per l’omicidio, hanno poi cercato di giustificarsi affermando che la donna fosse un demone e che distruggerla era l’unica via di salvezza. Omicidi e rapimenti da anni caratterizzano l’operato del gruppo estremista, che, recentemente, ha cercato di esportare il proprio credo anche a Hong Kong.

3. Esercito di Resistenza del Signore (LRA)

Fondato in Uganda nel 1987 da Joseph Kony, che si autoproclama portavoce di Dio e medium dello Spirito Santo, l’LRA prese vita dal movimento di resistenza armata attivo nella parte settentrionale del Paese, in seguito al rovesciamento del governo guidato dall’acholi Tiko Okello, per mano di Yoweri Museveni, fondatore del National Resistance Army. L’ideologia del gruppo è un misto tra sincretismo, misticismo tradizionale dei popoli africani, nazionalismo acholi e fondamentalismo cristiano. Una miscela che ha dato il via alla spirale di violenza che ha caratterizzato, fino ad oggi, l’attività del gruppo: al fine di voler istituire uno stato teocratico fondato sui dieci comandamenti e sorretto dalla tradizione aholi, i vertici dell’LRA sono stati accusati dalla Corte penale internazionale di numerose violazioni dei diritti umani, tra cui omicidi, rapimenti, mutilazioni, schiavitù e impiego di bambini-soldato al fronte.

4. Il Fronte Nazionale di Liberazione di Tripura

Questo è un gruppo cristiano estremista paramilitare, attivo dal 1989 nello stato di Tripura, che mira alla secessione dalla nazione, al fine di fondare un governo fondamentalista cristiano. L’attività dell’organizzazione, con una serie di omicidi, ha dichiarato la propria intolleranza nei confronti delle altre religioni, cercando la conversione dei più ostili attraverso rapimenti e torture.

5) Phineas Priesthood

È un gruppo antisemita, anti-multiculturalista e contro la tassazione. Nonostante la sua formazione sia caratterizzata da membri appartenenti a religioni differenti, tutti sostengono la piena superiorità della razza bianca. Il movimento interno al gruppo, Christian Identity, però, combina l’ideologia ariana al terrorismo cristiano, sostenendo che la violenza contro le altre razze gli è stata ordinata da Dio e che i bianchi anglosassoni protestanti sono il popolo eletto. Quest’ala del movimento estremista è stata una delle influenze che hanno portato alla nascita, negli Stati Uniti, del Ku Klux Klan. Attività dalla condotta indiscutibilmente violenta, esplosivi piazzati in alcune cliniche che praticano l’aborto o rapine in banca sono all’ordine del giorno per l’organizzazione.

6) The Concerned Christians

È un culto apocalittico cristiano, fondato nel 1980 dal pastore Monte “Kim” Miller a Denver. L’obiettivo di questa organizzazione religiosa violenta è quello di convertire i musulmani al Cristianesimo. Così, se le parole vengono lasciate ai predicatori, il gruppo ha preferito cercare la strada della violenza. Nel 1999 i funzionari dell’intelligence israeliana arrestarono 14 membri del CC a Gerusalemme, perché sospettati di tramare attacchi intimidatori contro i fedeli musulmani. Nel 2008 la Denver KUSA-TV ha dichiarato che i membri dell’organizzazione avevano abbandonato tutto, cercando di nascondersi lontano dalle proprie abitazioni. Secondo l’emittente, anche lo stesso Miller sarebbe latitante da più di dieci anni.

http://it.ibtimes.com/violenza-e-religione-ecco-i-6-gruppi-estremisti-cristiani-di-cui-nessuno-ha-sentito-parlare-1397233#

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.