TwitterFacebookGoogle+

Violenze al corte contro jobs act francese

Parigi – Scontri e feriti al corteo che ha portato Un milione di persone in strada a Parigu contro la riforma del mercato del lavoro. La manifestazione, organizzata dalle tre sigle organizzatrici, Cgt, Fo, e Solidaires) conta gia’ 26 feriti, tra cui 20 poliziotti e 6 manifestanti. I fermati sono 15. Nella zona di Port Royal, la gendarmeria ha risposto con i lacrimogeni e gli idranti a centinaia di facinorosi che lanciavano pietre e altri oggetti. Molti giovani, che precedono il corteo, indossano caschi e passamontagna, oltre che maschere antigas. I testimoni parlano di scene di guerriglia urbana, soprattutto alla testa del corteo. La situazione in coda sarebbe invece piu’ tranquilla. Lungo il tragitto i commercianti hanno abbassato le saracinesche per evitare atti di vandalismo. Molte auto sono state incendiate e rovesciate.

Su Twitter la prefettura ha invitato i manifestanti a isolare i violenti “per facilitare l’intervento delle forze dell’ordine”. Manifestazioni si sono svolte anche in numerose altre citta’ francesi. A Tolosa sono scese in piazza 6.000 persone secondo la prefettura e 30.000 secondo i sindacati. A Marsiglia, si sono presentati al Porto Vecchio in 5.000 secondo la polizia e 140.000 secondo le organizzazioni dei lavori. A Rennes i numeri vanno da 1.900 a 5.000 persone, mentre a Lione variano tra 3.800 e 10.000. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.