TwitterFacebookGoogle+

Volkswagen: fondo sovrano Norvegia critica governance

(AGI) – Roma, 7 feb. – Il piu’ grande fondo sovrano al mondo ha criticato la struttura proprietaria di Volkswagen, accusando che si concentra troppo potere nelle mani della famiglia Porsche-Piech mettendo gli azionisti di minoranza in una posizione di svantaggio. “Questo non puo’ essere un modello per la Germania”, ha affermato Yngve Slyngstad, ceo del Fondo sovrano norvegese in una intervista al Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung.
Attraverso la holding Porsche Automobil, infatti, la famiglia Porsche-Piech controlla il 50,7% delle azioni di voto di Volkswagen, avendo in realta’ solo il 31,5% del capitale. “Non mi piace il fatto che la famiglia non voglia cambiare niente della struttura”, evidenzia Slyngstad, “e non abbiamo l’impressione che essi vogliano ascoltare le preoccupazioni degli altri azionisti di Volkswagen”. (AGI)

.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.