TwitterFacebookGoogle+

Volkswagen: Horn, abbiamo fatto un casino; ad Winterkorn si scusa

(AGI) – New York, 22 set. – “Abbiamo fatto un casino”. L’amministratore delgato della Volkswagen America, Michael Horn, non usa mezzi termini per descrivere la frode sulle emissioni di cui si e’ resta protagonista la marca tedesca. Horn si impegna a “raddrizzare le cose con i governo, l’opinione pubblica, i clienti, i nostri addetti e soprattutto i nostri concessionari”. “La nostra compagnia – dice Horn – e’ stata disonesta, abbiamo fatto un casino”. Anche l’amministratore delegato di Volkswagen, Martin Winterkorn “chiede scusa per la cattiva condotta della compagnia”. Volkswagen “fara’ di tutto per recuperare la fiducia”, si legge nell’anticipazione di una dichiarazione video di Winterkorn che sara’ trasmessa alle 17 ora italiana. Nel video il numero uno della casa automobilistica aggiunge che “sarebbe sbagliato se il terribile errore di pochi compromettesse il lavoro onesto di 600 mila persone”. Intanto crescono le pressioni in Germania per far dimettere l’amministratore delegato, Martin Winterkorn. Venerdi’ e’ prevista una riunione del consiglio di supervisione per valutare l’estensione fino alla fine del 2018 del contratto di Winterkorn. “Sono certo – dice Olaf Lies, membro del consiglio di supervisione – che alla fine ci saranno conseguenze personali, non c’e’ dubbio su questo”. Winterkorn e’ il numero uno di Volkswagen dal 2007 e sovrintende la ricerca e sviluppo del gruppo. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.