TwitterFacebookGoogle+

Wall Street estende perdite, bancari nel mirino

New York- Wall Street estende le perdite in linea con l’andamento negativo delle piazze europee. Pesano il calo del petrolio e l’incertezza sulle prospettive economiche globali, ribadita oggi dal presidente della Bce, Mario Draghi. Brilla Valeant, che balza del 6,7% dopo aver ottenuto dai creditori una proroga per la presentazione dei conti che le dovrebbe consentire di evitare il fallimento. Vendite consistenti sul comparto bancario: Goldman Sachs segna -2,18%, Bank of America -1,88%, Citigroup -1,74%. Piuttosto pesanti anche Intel (-1,82%) e Apple (-1,83%). Tra i pochi titoli in controtendenza McDonald’s (+0,28%) e Pfizer (+0,06%). Contrastati i tecnologici: arretrano Amazon (-1,77%) ed eBay (-4,43%); reggono Facebook (+0,09%) e Netflix (-0,29%). L’indice Dow Jones cede lo 0,88%, lo S&P 500 perde lo 0,92%, il Nasdaq scende dell’1,17%. (AGI) .

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.