TwitterFacebookGoogle+

Yahoo, 'rubati' 500 di milioni di account

Washington – Sono ben 500 milioni gli account dello storico marchio Yahoo, uno dei protagonisti a meta’ anni ’90 della ‘nascita’ della rete, ad essere stati trafugati da hacker anonimi anche se secondo la societa’ di Sunnyvale dietro potrebbe celarsi uno Stato straniero.

Dopo le voci circolate questa mattina, Yahoo ha confermato di aver subito un attacco hacker dal 2014 e probabilmente da uno Stato. Gli hacker hanno violato informazioni personale come nomi, date di nascita, indirizzi elettronico, numeri di telefono e in alcuni casi password create con la tecnica dell’hashing.

I pirati pero’ non sarebbero riusciti a recuperare i numeri delle carte di credito o dei conti bancari degli utenti, assicura Yahoo che sta lavorando in collaborazione con le autorita’ americane competenti a trovare i responsabili. “Yahoo non conserva questi dati all’interno del sistema che e’ stato attaccato”, precisa il gruppo che consiglia ai suoi utenti di azzerare le password. L’azienda guidata da Marissa Mayer a luglio ha raggiunto un accordo con Verizon, per cedere proprio le attivita’ internet per 4,8 miliardi di dollari. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.