TwitterFacebookGoogle+

Yara: Bossetti chiede nullita' prelievo dna, per il pm "indagini regolari"

(AGI) – Bergamo, 3 lug. – Si e’ conclusa dopo due ore e mezza, l’udienza in tribunale a Bergamo per l’omicidio di Yara Gambirasio. Il pm, Letizia Ruggeri, in aula, ha replicato alle richieste della difesa Bossetti sull’esame del Dna e le indagini: “E’ stato tutto regolare”, ha precisato e “le risposte alle eccezioni sono gia’ nei documenti”. A decidere sara’ quindi il giudice Antonella Bertoja che dara’ la propria risposta alla prossima udienza il 17 giugno.

I legali dell’imputato, avevano chiesto di annullare tra l’altro il prelievo della saliva fatto a Bossetti per estrarne il Dna ma eseguito quando il muratore di Mapello non era ancora indagato. Secondo i legali da annullare anche il prelievo di sangue e materiale organico rinvenuto sugli effetti personali di Yara perche’ azioni “non ripetibili”. Eccezioni anche per quanto riguarda una serie di indagini fatte dopo la scadenza dei termini in assenza di una richiesta di proroga delle indagini. Alle richieste dei legali ha assistito in aula lo stesso Bossetti, con lo sguardo fisso sui giudici del collegio, abbronzato e vestito con una polo azzurra e i jeans.

Il tribunale e’ stato blindato non tanto per motivi di sicurezza ma per quelli legati alla curiosita’ suscitata dal caso nel corso degli ultimi quattro anni e mezzo. Gia’ dalle 6,30 di questa mattina numerose persone arrivate anche da altre province, si sono messe in fila per riuscire a occupare gli 80 posti a disposizione nell’aula della Corte d’Assise, del pubblico e dei giornalisti oltre che degli addetti ai lavori. Tutte le vie intorno al tribunale sono chiuse al traffico. Metal detector invece nei corridoi del palazzo di giustizia dove vengono bloccate telecamere e fotocamere e imbustati e chiusi cellulari, tablet, e perfino occhiali e penne sospette di contenere telecamere nascoste. Per ora infatti ogni tipo di ripresa in aula e’ vietata. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.