TwitterFacebookGoogle+

Yara Gambirasio santa subito come Maria Goretti: la richiesta di Brembate

Yara-Gambirasio-650x406 Gli abitanti di Brembate chiedono la santificazione di Yara Gambirasio, proprio come accadde con Maria Goretti.

La gente di Brembate, il paesino in cui è vissuta Yara Gambirasio, ha in questi giorni avanzato una richiesta: la canonizzazione della ragazza. “Yara santa subito” è il motto che guida gli animi degli abitanti di Brembate, su proposta del sacerdote Santino Spartà, il quale ha dichiarato che, nel caso in cui venisse accertato che la povera Yara Gambirasio sia morta per essersi opposta ad un tentativo di violenza carnale, si potrebbe avviare un processo di santificazione presso la Santa Sede. Proprio come accadde per la povera Maria Goretti.

Nel 1902 una contadinella di 12 anni dell’Agro Pontino fu uccisa a coltellate in un tentativo di stupro. Il suo nome era Maria Goretti, poi proclamata Santa nel 1950. Stesso caso per Pierina Morosini, aggredita e ferita a morte nel 1957 da un giovane che lei cercò prima di richiamare alla morale e al quale poi non riuscì a sfuggire, poi beatificata nel 1987. L’omicidio di Yara Gambirasio non è molto diverso da questi precedenti casi, il che ha convinto la maggior parte degli abitanti di Brembate ad appoggiare la proposta di don Santino Spartà.

Già nel 2011 don Corrino Scotti, l’allora parroco di Brembate di Sopra, aveva accostato la figura di Yara a quella di Maria Goretti, appellandosi ai concittadini affinché appoggiassero l’iter ecclesiastico che avrebbe proclamato Yara prima beata e poi santa. Il cammino verso la beatificazione è comunque lungo e tortuoso, spiega oggi don Santino Spartà, che sulle pagine di Libero ha anche raccontato che la gente di Brembate non è affatto spaventata da ciò. Intanto, sono in molti che vanno già in pellegrinaggio sulla tomba di Yara Gambirasio, piccola martire dei tempi moderni.

 

Yara Gambirasio santa subito come Maria Goretti: la richiesta di Brembate

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.