TwitterFacebookGoogle+

Yemen: kamikaze contro base esercito, almeno 10 morti

(AGI) – Sana’a, 17 feb. – Un attacco kamikaze e’ avvenuto questa mattina contro una caserma dell’esercito yemenita ad Aden. Secondo quanto riporta l’emittente televisiva emiratina “al Arabiya”, un terrorista suicida si e’ fatto esplodere infiltrandosi in mezzo ad un gruppo di nuove reclute che attendevano di entrare nella caserma di Ras Abbas, ad ovest di Aden. Il primo bilancio dell’attentato e’ di almeno dieci morti. Ad Aden le milizie ribelli sciite fedeli all’imam Abdel Malik al Houthi e quelle jihadiste di al Qaeda compiono attentati e omicidi mirati contro obiettivi del governo del presidente Hadi. Proprio ieri il governatore yemenita di Aden, Aidirus al Zubieidi, e’ sfuggito nuovamente a un tentato omicidio da parte dei ribelli. Secondo quanto riferisce l’emittente televisiva qatariota “al Jazeera”, un commando armato ha attaccato il suo convoglio nel quartiere di al Mansura, ingaggiando uno scontro a fuoco con le guardie del governatore. Si tratta del secondo tentativo di omicidio al quale sfugge nel corso di un mese. Nello scontro a fuoco tre aggressori sono rimasti uccisi mentre cinque guardie del corpo sono rimaste ferite insieme a due passanti. Al Zubeidi era sfuggito a un attentato il 5 gennaio scorso. Nello stesso mese il capo della polizia locale ha subito un attentato con un’autobomba. La citta’ di Aden e’ la capitale del governo yemenita in attesa che le truppe fedeli al presidente Hadi raggiungano Sana’a ancora occupata dai ribelli sciiti.(AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.