TwitterFacebookGoogle+

Yemen: presidente Hadi all'Onu accusa Iran, "vuole distruggerci"

(AGI) – New York, 30 set. – Il presidente yemenita, Abd-Rabbu Mansour Hadi, costretto alla fuga dai ribelli sciiti Houthi, sostenuti dall’Iran, ha accusato Teheran di voler distruggere il suo Paese. Parlando all’Assemblea generale dell’Onu, Hadi, tornato due giorni fa ad Aden, capitale provvisoria dopo la fuga del presidente e durante l’offensiva della coalizione guidata da Riad contro i ribelli, ha ringraziato il re saudita Salman per aver agito con “totale determinazione” a capo della campagna contri gli Houthi, che un anno fa hanno conquistato la capitale Sanaa. “Ci troviamo coinvolti in questa battaglia per il Paese e per la legittimita’ dello stato, per impedire che il Paese finisca nelle mani dell’Iran, che vuole vedere la distruzione del nostro Paese”, ha affermato Hadi. “L’Iran non ha mai interferito negli affari di alcun Paese e mai lo fara’. Noi sosteniamo la stabilita’ e la pace nella regione”, ha replicato un funzionario del ministero degli Esteri iraniano. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.